< Indietro | Inizia > SpeedCross4, le Rolling Stones delle scarpe da tra

SpeedCross4, le Rolling Stones delle scarpe da tra

Publication date 16/11/2016 00:00

#salomon #speedcross4 #runnerinn starstarstarstarstar

Le Salomon SpeedCross 4 si presentano da sole, soltanto vedendole sai già cosa vogliono, non scherzano affatto su terreni arenosi, fangosi, terreni grassi, umidi e tecnici.

cabecera

Assistenza tecnica

Leggerezza

4

Ammortizzazione

4

Calzata

6

Stabilità

3

Aderenza secco

5

Aderenza bagnato

6

La Speedcross è una veterana, con un aspetto aggressivo e con un’energia interminabile. Mi permetto il lusso, e spero che nessuno si arrabbi con me, di dire che sono le Rolling Stones delle scarpe da trail running. In questa quarta versione delle Speedcross, la firma di Annency ha aggiunto migliorie, conservando l’essenza delle scarpe, tacchetto prominente, drop di 10mm ed estetica aggressiva.

Prime sensazioni
Colori vivaci e una grande varietà di opzioni. Tacchetti prominenti, di circa 6mm, un drop di 10mm (23mm la parte posteriore, 13mm la parte anteriore), un po’ alto rispetto a ciò che indosso ultimamente. La tomaia è ben protetta e appare molto resistente.

La prima sensazione non appena si inserisce il piede è gradevole, l’imbottitura della linguetta e della zona del contrafforte la rende molto comoda. Ho i piedi snelli, e queste scarpe abbracciano il mio piede come un guanto. Mi piace tantissimo la tenuta e la sicurezza che mi trasmette, vedremo come si comporta questo sostegno su terreni tecnici. Al momento sono molto felice di poter uscire a provarle, e soprattutto perché sta piovendo e il terreno di prova sta diventando perfetto affinché questi tacchetti mordano il fango!

Lacci, tomaia, protezioni e, come si adatta al piede?
La tomaia delle Salomon Speedcross 4 è lavorata molto bene, normalmente il puntale della scarpa è la zona più protetta della tomaia. In questo caso non è diverso, dato che la punta delle scarpe è protetta molto, ma davvero molto bene. Inoltre, non si non dimenticati del contorno della tomaia: ha una protezione su tutto il perimetro della scarpa che ne rende difficile la rottura.

I Lacci delle Salomon Speedcross 4, come molti dei suoi modelli, sono dotati del sistema Quicklace, semplice, rapido ed efficace.

La fodera, nonché la parte che aderisce al piede, è realizzata in nylon ripstop, che ci aiuterà alla conservazione, dato che in caso di foratura della fodera con qualunque ramo, ecc. questa eviterà che si allarghi la rottura.

Sulla parte laterale della scarpa, vediamo altre protezioni di color bianco a zig-zag, è il sistema sensifit, questo sistema consente una calzata comoda ed efficace.

Sinceramente, ci sono volte in cui le marche si riempiono la bocca parlando di tecnologie e progressi, però quando le provi tutto resta per aria. In questo caso, tutti i dati sui sistemi, tecnologie e altre parole tecniche, funzionano. E funzionano molto bene. L’aderenza al piede di queste scarpe è realmente buona, in passi laterali e tecnici il piede non si muove all’interno. Esiste una versione con membrana GORE-TEXT, però quelle che ho provato non sono impermeabili, nonostante siano state create per correre su terreni umidi. Questo si apprezza su tutta la tomaia: la fodera è più isolata e chiusa rispetto al resto delle scarpe che ho nel mio armadio, però in nessun momento ho sentito il mio piede sudato per la mancanza di traspirazione. Le protezioni delle scarpe mi danno sicurezza, dato che, evitano davvero che parti dure che colpiscono lateralmente o frontalmente, ti danneggino il piede con facilità. Secondo me, una tomaia da 10!

Struttura, ammortizzazione, comodità e, come si comportano a diverse distanze?
La Speedcross 4 di Salomon ha un drop di 10mm che precedentemente era ancora più alto. Per i miei gusti è un drop troppo alto, mi piace stare vicino al suolo, mi da sicurezza. Con le Speedcross si ha la sensazione di essere abbastanza in alto rispetto al suolo, e se ci aggiungiamo che non è una scarpa particolarmente larga di suola, può dare un po’ di vertigini alla gente che ha le caviglie ballerine.

L’ammortizzazione di questa nuova edizione della Speedcross, è un altro punto in cui si è migliorata la scarpa. L’ammortizzazione sulla parte del tallone è buona, lavora molto bene nelle discese, permettendoti di poggiare il tallone senza paura quando il terreno è ripido e assorbendo l’impatto con efficienza. Sulla zona dei metatarsi invece, l’ammortizzazione è minore. Questa è più dura, dando la sensazione che il lavoro ricada sui tacchetti. Su terreni duri, manca un po’ di morbidezza. Ciò fa in modo che in ogni momento sia cosciente del terreno che stai calpestando.

imagen

La Suola e, come si comporta su diversi tipi di terreno e condizioni?
Suola contagrip, con miglioramenti sulla tenuta e la durata. La prima cosa che devo dire, è che non capisco il motivo per cui le suole delle scarpe siano colorate, dato che, in base a quanto dicono gli stessi produttori, si perde la tenuta. Immagino che la perdita di tenuta sarà minima, però questo dettaglio non smette di stupirmi.

Se dividiamo la scarpa nella parte anteriore e posteriore, considerando che la metà è la parte dell’arco del piede, la disposizione dei tacchetti della scarpa è palesemente differenziata. Sulla zona anteriore, i tacchetti lavorano per dare tenuta e reazione alla scarpa. Sulla parte posteriore, per frenarti e darti sicurezza nelle discese. I tacchetti vanno da punta a punta della suola, in modo che nei passi laterali inclinati, la scarpa continua a lavorare in modo eccellente ed efficace.

Precedentemente ho parlato dell’ammortizzazione della scarpa che è un po’ dura sulla parte anteriore, ma ci tengo a specificare che le Speedcross 4 di Salomon sono focalizzate, in tutte le loro caratteristiche e qualità, per correre su terreni umidi e grassi. Per cui, quando ho corso in zone fangose, umide e molli, la scarpa è un’autentica meraviglia, la tenuta dei tacchetti è spettacolare, sulle salite trazionano alla perfezione, praticamente senza perdere un minimo di forza nel passo. E nelle discese, puoi far volare la tua immaginazione, i tacchetti si inchiodano nel terreno alla grande!

Il loro punto più debole può essere la tenuta sulle rocce; i tacchetti così pronunciati e la loro distribuzione, fanno in modo che questo sia un punto a sfavore per le Speedcross 4. Dato che non si mantengono come dovrebbero, ho preso varie scivolate: nulla di esagerato, però, è il loro tallone d’Achille.

Come si comportano a diversi ritmi?
In tema di ritmi, le ho provate accuratamente, da prove leggere, fino a competizioni in cross. In definitiva, si sono comportate bene, però devo dire che, anche se reagiscono bene a ritmi rapidi, ci sono modelli della stessa marca che potrebbero essere più consigliati, dato che con 310gr di peso circa e un drop di 10mm ci sono opzioni più leggere e per cui più adatte a velocità alte. Non mi azzardo a dare un ritmo ottimale a queste scarpe, dato che è un qualcosa di molto personale, però per darvi un’idea, in pianura o pista forestale dove è possibile correrre correttamente a ritmi tra 4’30” min/km y 5’00”min/km, vanno alla perfezione.

Profilo di utente al quale consiglierei questa scarpa:
Le Speedcross 4 di Salomon, le consiglierei a quei corridori/corritrici con un ritmo di corsa sui 5’00 min/km, con un peso massimo di 70kg, che corrano appoggiando la zona dei metatarsi e che abbiano voglia di uscire e godersi terreni tecnici, grassi e umidi.

Pro:
*Durata della tomaia
*Sono molto comode
*Aderenza al piede
*Estetica

Contro:
*Un po’ instabili
*Tenuta su roccia umida

 

 

 

Altezza

1.70 m

Peso

60 kg

Taglia

S

Luogo di nascita

España

Disfrutar la vida al 100% junto a mis personas queridas es mi motivación principal. Soy una persona inquieta y entiendo el deporte como forma de vida. Hace unos años me quedé totalmente enganchado a correr por montaña, y cada dia que pasa me gusta más y más. La sensación de libertad que me aporta este deporte és espectacular!!!

Altri post dello stesso autore

post

Arch max ungravity 3l

post

post

Arch max archfit ungravity socks

post

Coreevo colortech

post

S/lab modular di salomon. una sensazione difficile

post

Nike pegasus 35 turbo “making runners faster"

Post correlati

post

Oggi vi presentiamo la marca altra running!

post

La mia prima maratona

post

Come scegliere una giacca impermeabile?

appstore googleplay
instagram facebook twitter

seguridad confianza

© Copyright 2009 by tradeinn.
TRADEINN RETAIL SERVICES, S.L.

Copyright 2009-2017 di Tradeinn. TRADEINN RETAIL SERVICES, S.L. CIF/IVA ES-B-17527524, C/ Pirineus, 9, 17460 Celrà (Girona), Spagna.